COMUNICATO STAMPA

(a cura di lariovela.it)
6-7 Giugno 2009 - Cerro di Laveno (VA) - Rally Velico del Verbano
 
C’e’ voluta tutta la forza di spirito di un giovane circolo del Verbano per resuscitare dall’oblio la bella tradizione della regata in notturna. Grande Volonta’ dunque e determinazione da parte di tutti i responsabili del Centro Vela Sailing Team di Cerro di Laveno nel voler realizzare a tutti i costi questa Regata “long distance” in notturna su un percorso di una quarantina di miglia.  Ma il Rally Velico del Verbano non poteva semplicemente ricalcare vecchie formule, andava svecchiato e così e’ stato. Anzitutto la nuova distinzione nelle classi metriche fino agli otto metri e poi sopra, l’abbuono del dodici per cento per le barche da crociera, la classe Comet e la x due. Inoltre, un sistema di posizionamento GPS è stato installato su tutte le imbarcazioni partecipanti, in modo da poter seguire la regata, istante per istante, direttamente dalla sede del Centro Vela.  Nonostante le previsioni meteo “catastrofiche” e le bizze del tempo, dieci equipaggi si sono cimentati in questa impresa divenuta, nel proseguo, una sorta di “Fastnet” lacuale. Intorno alle 17 il segnale di partenza con vento un po’ instabile di direzione Nord-Ovest, poi il successivo groppo che ha rinfrescato l’aria regalando nel contempo un buon vento da Nord che ha reso la risalita verso le isole di Brissago un po' faticosa ma al tempo stesso divertente. La discesa sotto spinnaker o gennaker, con più di 35 nodi di vento, ha regalato velocita’ che in alcuni casi hanno superato punte di 17 nodi (“Bagussi”, in planata sotto gennaker, tra Cannobio e i Castelli di Cannero). A tenere sott’occhio l’intera flotta uno speciale apparecchio elettronico in grado di tracciare il percorso, fornendo nel contempo alla centrale operativa allestita all’interno della nuovissima club house tutti i dati di navigazione. “Il GHOSTWAY (nome commerciale del dispositivo ndr), permettendomi di controllare rotta e velocita istantanea, mi e’ stato di grande aiuto nella gestione della regata senza contare che nel caso ce ne fosse stato bisogno avrei avuto la possibilita’ di attivare i soccorsi in modo tempestivo e preciso al metro” così riferisce il presidente del “Comitato di Regata” Enea Beretta. Sul fronte dei risultati va segnalata la strabiliante prestazione di ITA132 “Bagussi”, Grand Surprise, con Marco Fizzotti del Circolo Nautico Calde’ al timone e coadiuvato da un equipaggio agguerritissimo (Pedani, Bellorini, Parola, Cometti, Malcotti, De Servi) al traguardo in poco più di 7 ore. Un record che difficilmente verra’ superato nelle prossime edizioni, con una velocità media, sulle 42 miglia del percorso e 47 miglia effettivamente navigate, di circa 6,5 nodi!  Secondo in tempo reale e primo di classe B, “Catundra”, Este 24 di Andrea Marelli del Centro Vela Sailing Team seguito da ITA9094 “Fuori di Testa”(in classe A), lo Sprint 95  governato da Marco Baldi dell ‘Associazione Velica Monvalle. “Ringrazio anzitutto tutti coloro che hanno lavorato a terra e in acqua perche’ questo evento si potesse svolgere nel modo migliore. Un sentito ringraziamento al Presidente del Comitato di regata Enea Beretta per la precisione e competenza dimostrata e per essersi attivato stipulando la partnership con Ghostway che ci ha permesso di rendere fruibile la competizione anche a chi non era in acqua. Ringrazio il responsabile commerciale Longoni della SECURCAMPER di Borgomanero per il supporto e tutto lo staff Ghostway.” Cosi il presidente del C.S.T. in conclusione della cerimonia delle premiazioni. Chiusi i festeggiamenti per la regata si sono aperti quelli dell’inaugurazione della nuova club house a piano terra. Il C.S.T., che ricordiamo è il “ramo” sportivo del “Centro Vela”, la nota Scuola di Vela di Cerro di Laveno, ora ha raddoppiato la superficie da dedicare alle attivita’ veliche. Nel prossimo futuro si provvedera’ ad allestire al piano superiore la foresteria cosi da poter ospitare i giovani velisti e gli amici che ci vorranno venire a trovarci in occasione dei corsi di vela e delle regate. Infine e’ stato sventato il tentativo di furto della boa luminosa posizionata a Belgirate ad opera di ignoti grazie ancora alla tecnologia GPS che ha permesso con la collaborazione delle forze dell’ordine di recuperare in tempo di record il maltolto.
(E.B.)



Classifica Rally Velico del Verbano - 07/06/2009


CLASSE A

1° ITA 132 Bagussi Grand Surprise Pedani Fizzotti Bellorini Parola Cometti Malcotti
De Servi -
Ghost_18

2° ITA 9094 Fuori di Testa Sprint 95 Baldi Vossen Doron Salsa Castelli -
Ghost_2

3° ITA x Via col Vento COMET 910S Ronzoni Rossi Favano Panfiglio

4° ITA 822 Snoopy COMET 850 Manzotti Predieri

dnf AUS17 Sprintone Sprint 95 Ferrario Carollo Buzzetti Da Pieve

dnf ITA 309 Forever in the Wind Comet 1050 Deghi

dns ITA101 Popi Esse 850 Visani


CLASSE B

1° ITA24015 CATUNDRA ESTE24 Marelli Ferretti Marelli Donelli -
Ghost_1

dnf ITA42 Yellow Bird Sun Beam 25 Rodegher

dns ITA 714 Lola First Class 8 Bogni


CLASSE COMET

1° ITA x Via col Vento COMET 910S Ronzoni Rossi Favano Panfiglio


CLASSE X DUE

1° ITA 822 Snoopy COMET 850 Manzotti - Predieri